WORK

FAMILY HAPPY HOUR

Il covid ha portato oltre che tanta preoccupazione anche tanta solitudine.
E’ cosi’ le piccole cose e i piccoli gesti quotidiani hanno improvvisamente preso una importanza incredibile
Quando si è costretti a rimanere all’interno delle proprie mura volando lontano solo con il pensiero, le parole e gli sguardi mancano.
Sono fotografa e sono abituata a viaggiare per il mondo, ad abitare lontano della mia terra d’origine, sono brasiliana ma mi considero cittadina del mondo.
Cosi’ come lo sono anche le mie figlie a cui sono dedicati questi scatti.
Siamo riuscite a crearci il nostro rituale quotidiano fatto di chiacchere, di sguardi ma anche di silenzi e di grandissime risate.
Ognuna di noi nella propria casa in Portogallo e in Italia si è data appuntamento per un aperitivo a base di birra.
Che bello avere il tempo di raccontarsi.
Una volta accadeva intorno al focolare, a noi è successo attraverso gli schermi.
Prendersi il tempo come fossimo veramente una accanto all’altra è stato veramente speciale, oltre al silenzio che circondava le case di tutti anche il tempo si era fermato ed è diventato un regalo prezioso sapere di quell’incontro.
Come piccoli vetri che si raccolgono in spiaggia persi e regalati al mare da chissà chi ho raccolto i tappi di quelle birre bevute durante questi momenti che rimarranno impressi nella mia memoria.
Forse un giorno finiranno in vaso o ne farò un gioiello, chissà, la magia della fotografia è di levare materia ma mantenere l’energia dell’oggetto e del momento.